Pe(n)sa differente: festival dell’espressione creativa e della bellezza autentica.

Lo stato dell’arte nella prevenzione, cura e riabilitazione dei disturbi dell’alimentazione e l’obesità

Lecce • 16/17/18 giugno 2022
Polo Bibliomuseale di Lecce

I Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione (DNA) sono patologie psichiatriche emergenti che si stanno diffondendo con notevole rapidità. Riguardano fasce sempre più ampie di popolazione, determinando un impatto economico consistente sul Servizio Sanitario Nazionale. Rappresentano, secondo il Global Burden of Disease (2013), la dodicesima causa di disabilità per le donne di età compresa tra i 15 e 19 anni in Paesi ad alto reddito. Sono disturbi psichiatrici gravi e complessi potendosi verificare in poco tempo condizioni fisiche e psichiche di allarme. Sono caratterizzati da un alto tasso di cronicità, mortalità e recidiva. Comportano danni alla salute psichica e fisica, oltre che al funzionamento psicosociale compromettendo in modo consistente la qualità di vita. È necessario, pertanto, elaborare e coordinare interventi preventivi, diagnostici, terapeutici e riabilitativi in Unità Operative dedicate e specializzate che, all’interno di una rete assistenziale stabile, possano garantire l’unitarietà e la continuità del percorso di cura con intensità crescente.
Così come riportato nelle Linee Guida Internazionali (NICE, APA), nelle Raccomandazioni dell’ISS e del MdS (2013), l’intervento deve essere multidimensionale, interdisciplinare e multiprofessionale integrato negli ambiti di salute fisica e nutrizionale, psicologica e psichiatrica, relazionale, sociale e culturale. Nella cura di queste malattie non si può prescindere da un percorso di integrazione tra competenze capace di affiancare conoscenze e pratiche mobilitate a porsi il problema del disagio in tutta la sua complessità, pratiche con cui dare luogo a un progetto di umanesimo concreto che riflette sulla qualità del vivere.
L’evento scientifico si inserisce nell’ambito di Pe(n)sa differente Festival dell’espressione creativa e della bellezza autentica che ha preso l’avvio nel 2008 all’interno del programma ministeriale nazionale Guadagnare la Salute. Rendere facili le scelte salutari. Il Festival, progettato e organizzato dall’associazione scientifico-culturale ONLUS Salomè e dal laboratorio di comunicazione Big Sur con la direzione scientifica di Caterina Renna, celebra la soggettività che si manifesta come diritto al pensiero critico, alla differenza e alla variazione. Valorizza l’unicità e la novità che ogni persona essenzialmente è, con le sue possibilità espressive e la propria peculiare bellezza. Promuove la cura di sé e vuole essere un invito a un percorso di costruzione personale che passi attraverso la resistenza alle attuali forme di mercificazione e omologazione.
Il titolo scelto per l’edizione 2022, Rinasco al sortilegio con meraviglia con furore, tratto da una poesia di Antonio Leonardo Verri, vuole proporre una riflessione sul “cambiamento”. Il cambiamento che abbiamo mancato dopo la fase più acuta della pandemia, che non ha saputo “far scuola”. Quello frenato dalla pretesa di poter ripartire senza fare i conti con la realtà delle cose, come se niente fosse successo. Quello che non ha considerato una diversa possibilità di ‘volo’. Per provarsi ‘nuovi’ nella difficoltà, per osare strategie rivoluzionarie nel e per il vivere.
E allora due domande: Cosa sperare dopo l’incubo pandemico? Quali leve muovere per tentare di immettere nella vita sociale valori inediti, capaci di riconsiderare l’esistente e l’esistenza in esso?

All’evento parteciperà la Dott.ssa Loriana Murciano del Centro CPF Fida Torino.

E’ possibile leggere il programma completo dell’evento al seguente link: https://www.pensa-differente.it/web/eventiecm.php?event=40