Buone Feste!

L’équipe del Centro GAPP vi augura Buone Feste, sperando che possano essere un’occasione per riposarsi e dedicare del tempo a se stessi!

Ci rivediamo nel 2022 con nuovi incontri, diverse opportunità di scambio e crescita, sfide da superare e idee da progettare e realizzare insieme!

Vi ricordiamo che potete sempre contattarci tramite la nostra mail:
[email protected]

Il Centro riaprirà lunedì 10 Gennaio 2022!

Stretti intorno al SociAle – Il Progetto CuidArte

Banchetti Natalizi – Reti territoriali e co-programmazione per i bisogni del territorio

Venerdì 17 dicembre a partire dalle ore 17.30, presso la sede dell”Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria, si svolgerà un dialogo culturale tra il relatore Felice Scalvini e i diversi attori istituzionali invitati ad esprimersi sulla situazione sociale, culturale, economica e politica del quadrante Alessandra/Asti.

Per l’occasione, la sede sarà allestita con diversi banchetti natalizi, affidati agli  ETS alessandrini e astigiani, partner progettuali di Fondazione SociAL, che esporranno i propri prodotti e presenteranno le tante iniziative socio/culturali del territorio. Tra i banchetti saremo presenti anche noi, in qualità di partner, per presentare il progetto “CuidArte – Spazio quotidiano di cura, condivisione e creAzione per adolescenti e famiglie”.

COME STIAMO NEL NOSTRO CORPO

Un incontro per e con i giovani del progetto In/Dipendenti

All’interno del progetto In/Dipendenti, promosso dal Comune di Alessandria in collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo, l’Aula studio Autogestita Porto Idee ha organizzato un incontro dedicato al corpo.

Mercoledì 10 Novembre 2021, le psicologhe di GAPP Romina Cardaci ed Elena Mietto hanno incontrato un gruppo di giovani alessandrini per dare spazio a un momento di confronto e riflessione su come oggi i giovani vivono il loro corpo. Grazie a brainstorming e attività espressivo – creative è stato possibile esplorare insieme pensieri ed emozioni legate al proprio corpo e a come questo viene vissuto nelle relazioni e sui social.

Dialogo sui DCA al FocusDay

I disturbi alimentari: perché l’anoressia colpisce sempre più i giovani?

Martedì 9 Novembre la Dottoressa Ippolito Marialaura, referente del centro GAPP-FIDA di Alessandria, è intervenuta al FocusDay del Centro FisioAnalysis Mædica per parlare dell’intreccio tra disturbi alimentari e pandemia negli adolescenti. Nel corso dell’incontro si è parlato dell’emergere di nuove fragilità emotive e relazionali, riscontrabili nell’infanzia e nell’adolescenza, e della genitorialità, messa a dura prova dalla crisi economica e dall’attuale contesto socio-culturale.

HelpHubAL – Ascoltando davvero

Presentiamo un nuovo servizio gratuito online organizzato dai giovani per i giovani. Il suo nome è HelpHubAl.it, un sito che ha l’obiettivo di offrire sostegno rispetto a diverse forme di disagio giovanile, tra cui le difficoltà legate a cibo e corpo.

L’iniziativa, supportata dalla Regione Piemonte attraverso il bando We.Ca.Re e il progetto “In/dipendenti” promosso dal Comune di Alessandria, vede il coinvolgimento diretto dell’Associazione Cultura e Sviluppo Alessandria e di un gruppo di “peer educator”, giovani ragazzi e ragazze che si stanno impegnando per offrire aiuto ai coetanei in difficoltà.

Collaboriamo attivamente e in sinergia con la psicologa e psicoterapeuta dott.ssa Sara Bosatra per formare ed aiutare i peer educator affinché diventino sempre più competenti nell’accogliere le richieste dei coetanei e veicolino buone pratiche e stili di vita sani nei gruppi di pari e nei contesti di vita frequentati dai giovani.

Gli ambiti di aiuto

Gli ambiti per i quali è possibile chiedere aiuto sono stati individuati durante gli incontri avvenuti nei mesi precedenti fra il gruppo di peer educator e il nostro team psicologico e spaziano dal cibo e corpo alla scuola (sia per difficoltà legate allo studio che per problematiche riferite al rapporto con i compagni, come nel caso del bullismo), dall’abuso di sostanze alle nuove dipendenze (internet, uso consapevole dei social, videogiochi e gioco d’azzardo), fino a toccare tematiche quali i rischi di discriminazione per il proprio orientamento sessuale e l’identità di genere. Una categoria riguarda inoltre i problemi in famiglia (compreso il tema della violenza domestica e della violenza assistita) e infine la necessità di ascolto più in generale.

Come funziona?

Il sito è dotato di un form di contatto che è in grado di garantire l’anonimato e che consentirà a chi lo utilizzerà di ricevere ascolto direttamente dal gruppo di pari, a loro volta pronti a chiedere aiuto al team psicologico nei casi in cui dovesse essere necessario.

https://www.helphubal.it/

5 per Mille a GAPP

L’emergenza sanitaria e la conseguente condizione di insicurezza che stiamo vivendo hanno contribuito ad un consistente aumento delle situazioni di disagio, sofferenza e vulnerabilità, in particolare nei giovani.
Ci sono allora 5xMille buoni motivi per dare sostegno psicologico a minori e famiglie in difficoltà socio-economica.

Come ogni anni potrete, se lo desiderate, dare il vostro contributo a Gapp. Ecco allora 5×1000 motivi per scegliere di sostenere il Progetto “MIND THE GAPP 2.0 – Ascolto, cura e condivisione del disagio adolescenziale e genitoriale” rivolto a coloro che vivono in una situazione di precarietà economica.

COME FARE?

Nella Dichiarazione dei Redditi con una semplice firma e il nostro Codice Fiscale (96050170065) potrete donare il vostro 5×1000 per sostenere le attività della nostra Associazione.

Grazie!

X Giornata del Fiocchetto Lilla – 15.03.2021

L’Associazione GAPP-FIDA sede di Alessandria si colora di Lilla per la Giornata di sensibilizzazione sui Disturbi Alimentari.

Insieme alle altre associazioni, faremo parte della X Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla organizzata da FIDA che si terrà in diretta il 15 marzo 2021 sul profilo FaceBook della Federazione a partire dalle ore 9.30.

BUONE FESTE!

Buone Feste GAPP

Nonostante le distanze imposte in questo anno così complicato, l’équipe del Centro GAPP vi augura Buone Feste!
Ci rivediamo giovedì 7 Gennaio 2021!

Il numero di telefono del Centro al momento non è attivo, ma vi ricordiamo che potete sempre contattarci tramite la nostra mail:
[email protected]

Ado.Magazine – IL CORPO

E’ online il nuovo numero di Ado.Magazine con focus tematico sul CORPO.

Il terzo numero di Adomagazine esce in un momento molto doloroso e difficile in cui tutto ciò che ci era familiare e conosciuto ha subito una forte scossa e ha fatto vacillare le nostre convinzioni. Nonostante il clima di incertezza, di paura, talvolta di annichilimento, la redazione tutta ha voluto mantenere la promessa di un numero interamente dedicato al focus sul corpo in adolescenza, tema che era stato deciso mesi prima del Covid-19. […]

Il tema del corpo d’altronde, in questo momento, in cui i corpi di tutti noi sono costretti a vivere una condizione unica, anomala, di isolamento nelle proprie case, di distanza dagli altri e di timore del contatto, assume un carattere nuovo. Corpo di cui avvertiamo al tempo stesso la fragilità e il valore inalienabile. È proprio il corpo infatti a prendere il sopravvento in questa contingenza, nella necessità che tutti abbiamo di non ammalarci. Nell’emergenza del rischio di morte il corpo è in primo piano e senza di lui non c’è nient’altro, senza di lui non possiamo pensare i pensieri, ricordare i ricordi, sentire le emozioni, toccarci e toccare, conoscerci e conoscere. Ciò che stiamo vivendo diventa una cornice esperienziale molto particolare dalla quale fare pensieri anche su come, nella nostra pratica clinica ed educativa, ci troviamo a lavorare con le problematiche che incontrano gli adolescenti nel compito evolutivo di riappropriarsi di un corpo e una mente in trasformazione.

[di Fabio Vanni, Annalucia Borrelli, Savina Cordiale, Piergiorgio Tagliani, Francesca Tonucci, Rita Verzari]

Il corpo per dirlo: le obesità in adolescenza

Ecco una riflessione della Dottoressa Ippolito Marialaura sul corpo obeso in adolescenza:

“In adolescenti obesi con un funzionamento meno compromesso, il sintomo ha un significato relazionale e si esprime sia come una difesa che come domanda rivolta all’Altro: “Mi ami anche se sono così?” Sembra rispondere a un bisogno di essere accettati e amati anche se non si corrisponde all’ideale”.

Scarica il numero Ado.magazine “IL CORPO”

5×1000 per i Progetti di GAPP

5×1000 buoni motivi per…

dare sostegno psicologico a minori e famiglie in difficoltà socio-economica.

Come fare?

Nella Dichiarazione dei Redditi con una semplice firma e il nostro Codice Fiscale (96050170065) potrete donare il vostro 5×1000 per sostenere le attività della nostra Associazione, come il progetto in rete “MIND THE GAPP 2.0 – Ascolto, cura e condivisione del disagio adolescenziale e genitoriale“. Il Progetto si rivolge ai giovani in difficoltà e alle loro famiglie proponendo, oltre alla psicoterapia individuale, un lavoro terapeutico in piccolo gruppo e laboratori espressivi per offrire spazi di condivisione e socializzazione.

  • 1
  • 2