Disturbi alimentari, il volto nascosto della pandemia

Disturbi alimentari, il volto nascosto della pandemia

La Dott.ssa Flaminia Cordeschi, presidente della nostra Associazione DAI-FIDA Roma, è stata intervistata da Enrico Scoccimarro per LUMSA News.

Un’inchiesta che indaga come la pandemia ha alterato non solo le relazioni con gli altri, ma anche il rapporto con sé stessi e con il proprio corpo con un aumento del 30% dei disturbi del comportamento alimentare.

“In alcuni casi il disturbo è iniziato quando il rallentamento del ritmo della vita ha reso possibile un maggior contatto con sé stessi, vissuto come problematico e irrisolto”.

“E’ fondamentale anche parlarne nei media di ogni tipo in quanto aiuta a chiedere aiuto per superare il timore di essere diverso e sbagliato” segnala la Dott. Flaminia Cordeschi.
Leggi l’inchiesta a questo link:

Il gruppo che cura.

La dott.ssa Flaminia Cordeschi, Presidente della nostra Associazione DAI-FIDA Roma, è stata intervistata da Maria Grazia Putini nella trasmissione “Inviato Speciale” della Radio Rai 1 dedicata, nella seconda parte, ai disturbi del comportamento alimentare in occasione del Fiocchetto Lilla 2021 (inizio trasmissione DCA del 13-03-2021 al minuto 27.30).Ascolta l’intervista della Dott.ssa Flaminia Cordeschi al minuto 44.55 di questo link:https://www.raiplayradio.it/…/INVIATO-SPECIALE-540c6bb3…

Breve storia amorosa dei vasi comunicanti, Davide Mosca, Einaudi Stile libero, 2019

Remo, il ragazzo “esempio”, dal quale tutti si aspettano il successo.
Ma ora Remo “cammina a capo chino, infagottato nella tuta nonostante il caldo. E l’espressione di chi non si aspetta più nulla dalla vita”.

Margherita “con i capelli folti, un intrico di tendini che correvano tra il collo e le spalle a disegnare l’ossatura di un esile aquilone”.
Due giovani smarriti, intrappolati in un corpo inospitale, si incontrano e si amano. Con l’amore e la presenza costante l’uno per l’altro, si salvano, insieme, da un vita che pensavano non sarebbe mai cambiata.

Perché “tutto cambia quando si chiede aiuto. 

La circonferenza di una nuvola, Carolina Capria, Harper Collins 2019

“La circonferenza di una nuvola”, Carolina Capria, Harper Collins 2019

Lisa ha sedici anni e vuole solo diventare invisibile. Smette di mangiare perché le sembra che sia il miglior modo per sparire, per passare inosservata. Lisa non riesce a guarire perché “se smetterò di essere malata fuori, come faranno tutti ad accorgersi che lo sono dentro?” E così, dopo mille inutili tentativi di cure, Lisa viene portata dai genitori a Villa Erica, dove conosce tre ragazze che con lei condividono il disturbo alimentare. Un segreto, una grande amicizia e soprattutto la sorellanza offriranno a queste giovani donne un motivo per cui combattere e per iniziare la loro rinascita. 

Non superare le dosi consigliate, Costanza Rizzacasa D’Orsogna, Guanda 2020

Storia di Matilde, bambina che cerca nel cibo il conforto sicuro che le viene negato da genitori complicati, adolescente e poi donna in balìa del perfezionismo, non amore per sé stessa, bugie e dipendenza.  

Un racconto autobiografico che tocca temi importanti con un linguaggio spesso crudo, che parla di perdono e accettazione di sé.

Il dono di Antonia, Alessandra Sarchi, Einaudi Stile libero big, 2020

Antonia è una madre divisa tra due figli: una partorita e cresciuta, Anna, che la rifiuta rifiutando il cibo e uno sconosciuto, Jessie, figlio biologico cresciuto lontano con un’altra madre, che la cerca. 

Su questa divisione prende corpo “Il dono di Antonia”, romanzo di Alessandra Sarchi che esplora il tema della maternità e del potere di dare la vita.

Protagonista è una donna che affronta senza nascondersi le conseguenze di una scelta tenuta a lungo segreta, ma anche il corpo delle donne che può dare la vita ma che può anche, come nel caso della figlia di Antonia, essere rifiutato.

Interviste alla Dott.ssa Flaminia Cordeschi – Presidente DAI

Alcune interviste di Flaminia Cordeschi, Presidente DAI, sul tema del rapporto con i modelli estetici dominanti.

“Aderire all’immagine di un corpo idealizzato può diventare un tentativo illusorio di gestire le proprie fragilità”.

“Se il rapporto della persona con le proprie sensazioni autentchie e con la sofferenza non viene elaborato emergono patologie legate al controllo del corpo come nei disturbi del comportamento alimentare”.

“Abbuffate e digiuni: gestire lo stimolo della fame”:

https://d.repubblica.it/benessere/2014/06/04/news/abbuffate_digiuno_dieta_psicologia-2165548/

“Pronta per la prova costume?”:

https://d.repubblica.it/benessere/2013/06/24/news/prova_costume-1711944/

“Vittima di diete-tortura? Scopri perché”:

https://d.repubblica.it/benessere/2013/03/29/news/diete_sbagliate_salute-1577770/

“Quando il peso ideale non basta per sentirsi belle”:

https://d.repubblica.it/benessere/2013/12/06/news/psicologia_modello_ideale_corpo_cultura-1919711/