“Togliti un peso, fatti aiutare”: la campagna FIDA fa tappa a Firenze

Obesità Ancona - Centro HETA - FIDA Disturbi Alimentari Obesità Ancona - Centro HETA - FIDA Disturbi Alimentari

[message type=”custom”]Trek&think, conferenze e colloqui gratuiti
per prevenire e curare obesità e disturbi alimentari
Togliti un peso, fatti aiutare”: la campagna FIDA fa tappa a Firenze
Una conferenza sul cibo in tv, una giornata di trekking
e letture in Chianti e un colloquio con Psicologi DEDALO-FIDA Firenze
[/message]

Togliti un peso, fatti aiutare”: la campagna nazionale di FIDA, Federazione italiana disturbi alimentari, volta a prevenire e combattere l’obesità e i disturbi alimentari fa tappa a Firenze. Nella settimana della Giornata Mondiale dell’alimentazione (16 ottobre) Dedalo-Fida Firenze organizza un incontro sui programmi tv dedicati al cibo, una giornata di trekking e letture in Chianti e offre colloqui gratuiti con gli specialisti per tutto il mese di ottobre.

[custom_list style=”list-1″]

  • Mercoledì 16 Ottobre 2013

    Cibo e mass media: gastronomia televisiva e altri sapori in prima serata

    ore 21.00 Kantiere, Via del Cavallaccio 1/Q Firenze

    Un incontro per riflettere sul cibo a partire dalle ultime tendenze, il proliferare di trasmissioni televisive che si occupano di cucina. Per capire perché e come la Tv abbia intercettato la funzione eccitante e consolatoria del cibo, interrogarsi sul tipo di benessere proposto dai media e su cosa nasconda il tanto discusso “rapporto col cibo”. Ingresso gratuito.

  • Domenica 20 Ottobre 2013

    Trek &Think – I passi del pensiero nel Chianti

    Una camminata, una lettura, buone chiacchiere per una giornata fra natura e racconti.

    In occasione del mese per la prevenzione dell’obesità promosso da Fida, l’associazione Dedalo propone un’iniziativa che associa i benefici del camminare nella natura al piacere della compagnia e della letteratura. Un percorso ad anello nei dintorni di Greve in Chianti. Le soste saranno accompagnate da buona letteratura, ristoro per la mente.

    La terza edizione di T&T si svolge attraverso le bellezze del Chianti, partendo dal paese di Lamole, arrivando a Monte S. Michele, passando per Casole e tornando infine a Lamole.

    Camminare, stare in compagnia, leggere e riflettere insieme: questi gli ingredienti del benessere che Dedalo promuove in occasione della campagna contro l’obesità. Percorrere sentieri non significa solo incontrare paesaggi geografici ma anche mentali: le strade, le idee, i discorsi, durante il cammino, si avvicendano. T&T è un’esperienza di movimento e di cultura, di sensi e d’intelletto, per scoprire che anche il pensiero ha i suoi “passi”.

    In questa edizione le soste saranno accompagnate dalla lettura di alcuni brani e racconti di Dino Buzzati. Sostare con un autore e le sue parole permette di rilanciare il cammino e nutrirlo con nuove idee e domande.

    Luogo d’incontro: Piazza Ferrucci. Chi non ha l’auto potrà aggregarsi agli altri.

    Orario di ritrovo: ore 8.30. Pranzo a sacco.

    Evento gratuito, necessaria prenotazione: [email protected] – 338.1407323

[/custom_list]

DEDALO-FIDA Firenze

Gli eventi sono organizzati da DEDALO Psicanalisi Laica Fiorentina, associata a FIDA (Federazione italiana disturbi alimentari) che ha, tra i suoi obiettivi, quello di promuovere e realizzare studi, progetti, ricerche, incontri e ogni altra iniziativa utile a facilitare la diffusione dell’informazione sui disordini alimentari e di tutti gli altri sintomi di ordine psicologico.

Per informazioni e prenotazioni: [email protected] – 338.1407323 – www.fidadisturbialimentari.com/dedalo

“Togliti un peso, fatti aiutare”: un mese di prevenzione e colloqui gratuiti

Gli psicologi di Dedalo-FIDA Firenze sono a disposizione per un colloquio gratuito riguardante problemi di obesità, sovrappeso e disturbi alimentari. FIDA, Federazione italiana disturbi alimentari, lancia in concomitanza della Giornata Mondiale dell’alimentazione (16 ottobre) e per tutto il mese di ottobre una campagna di sensibilizzazione e prevenzione su sovrappeso e obesità.

FIDA organizza in molte città italiane open day, colloqui gratuiti con psicologi, psicoterapeuti e nutrizionisti, convegni scientifici, conferenze, presenza nelle piazze, trekking, letture. Un mese di iniziative riunite sotto lo slogan “L’obesità è una patologia complessa: togliti un peso, fatti aiutare“.

L’obesità è l’altra faccia della malnutrizione. Di grave sovrappeso e di problemi connessi all’obesità si può morire: in Europa l’eccesso di peso è responsabile di più del 75% dei decessi, in Italia due adulti su cinque hanno un eccesso ponderale e l’11% della popolazione soffre di obesità. E le nuove generazioni rischiano di più: l’OMS ci ricorda

che i bambini italiani sono i più grassi in Europa.
Gli errori nell’alimentazione e la sedentarietà non sono le sole cause dell’accumulo di chili: in molte situazioni, rilevano gli esperti di FIDA, il cibo viene utilizzato come anestetico per alleviare le emozioni, l’ansia e gli aspetti depressivi. Il paziente deve quindi essere curato da una équipe di professionisti che possano aiutarlo dal punto di vista medico, psicologico ed eventualmente farmacologico.

Per affrontare questo diffuso e complesso problema, i centri FIDA hanno pensato un progetto di cura specifico attraverso il lavoro integrato dell’équipe multidisciplinare che permette di avere una visione unitaria del paziente e di ottenere risultati duraturi nel tempo.

Per informazioni: Contatta FIDA

Scarica il comunicato in formato PDF

Il peso del corpo: l’obesità infantile e l’obesità adulta

Comunicato Stampa del 15 Maggio 2013

Centro HETA – FIDA Ancona Perugia

Scarica la versione pdf

“Il peso del corpo: l’obesità infantile e l’obesità adulta”

Cause e cure di una patologia sempre più attuale. Un incontro con gli esperti aperto a tutti e particolarmente rivolto a genitori, insegnanti, pediatri e a chi vive il problema dell’obesità.

 

Mercoledì 15 Maggio 2013 – ore 17.30

Centro Heta – Piazza A. Diaz 2, Ancona

 

Il giorno 15 Maggio alle ore 17,30, si terrà ad Ancona, presso la Sala Conferenze del Centro Heta – Centro Multidisciplinare per il Disagio Psichico e i Disturbi Alimentari, Piazza A. Diaz, 2, la terza e ultima conferenza promossa dall’Associazione Heta e dalla Federfarma della Provincia di Ancona nell’ambito della Giornata Nazionale contro i Disturbi del Comportamento Alimentare dal titolo “Il peso del corpo: l’obesità infantile e l’obesità adulta”.

I relatori presenti sono: Cristina Quinquinio, psicoterapeuta Heta, Anna Cester Pediatra e Rosaria Parisi nutrizionista. Introdurrà i lavori la Vicepresidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche Paola Giorgi, che più volte ha dato segno di sensibilità sui DCA portando alla luce anche la sua passata esperienza personale.

Dopo aver trattato la problematica delle ossessioni alimentari quali anoressia e bulimia e affrontato il tema dell’infanzia e all’adolescenza, in questo terzo incontro verrà posta una luce sul tema oggi sempre più rilevante e diffuso dell’obesità infantile e adulta.

Gli esperti, a partire da un orientamento psicoanalitico, affronteranno la tematica sia dal punto di vista delle cause (biologiche, psicologiche, sociali) sia dal punto di vista delle possibili cure da mettere in campo che esulano dal solo riferimento alla dieta o aumento dell’attività fisica, ma implicano un lavoro più profondo e complessivo con la persona o con i familiari quando si tratta di un minore.Sono temi che non riguardano solo la bilancia e la tavola, ma che chiamano in causa modelli di riferimento, autostima, relazioni con gli altri.

L’incontro è aperto alla cittadinanza e rivolto in particolare agli adulti di riferimento dei bambini con problemi di obesità (genitori, pediatri, insegnanti) e alle persone che questa problematica la vivono da tempo e non hanno trovato un riscontro verso il suo superamento.

 

Per informazioni: Centro Heta – associato a FIDA – Piazza Diaz 2, Ancona, tel. 07131868

 

Scarica la versione pdf del comunicato stampa.

 

Giornata del fiocchetto lilla contro disturbi alimentari: FIDA aderisce con open day e consulenze gratuite anche a Firenze

Giornata del fiocchetto lilla contro i disturbi alimentari Giornata del fiocchetto lilla contro i disturbi alimentari

Comunicato Stampa del 15 Marzo 2013

Dedalo – FIDA Firenze

 

Scarica la versione pdf

Giornata del fiocchetto lilla contro disturbi alimentari: 
FIDA aderisce con open day e consulenze gratuite anche a Firenze

 

La Federazione Italiana Disturbi Alimentari (FIDA) aderisce alla seconda Giornata nazionale del fiocchetto lilla, dedicata alla prevenzione di anoressia, bulimia, obesità e di tutte le patologie legate ai disturbi del comportamento alimentare (DCA).

Venerdì 15 Marzo 2013 le associazioni riunite in FIDA, in varie città italiane, metteranno a disposizione le proprie équipe (formate da Psicologi, Psicoterapeuti, Medici, Nutrizionisti e Psichiatri) per colloqui e consulenze gratuiti. L’associata fiorentina Dedalo (via Masaccio 116 Firenze) aderisce: l’équipe offre colloqui informativi gratuiti su prenotazione, per la prevenzione e la sensibilizzazione sui disturbi della condotta alimentare, tel. 327.1272917, email [email protected].

In Italia soffrono di DCA quasi 10 ragazze su 100 tra i 12 e i 25 anni (1-2 nelle forme più gravi). Il rischio di morte è 12 volte maggiore rispetto a quello degli altri coetanei. Il fenomeno interessa anche i maschi per un totale di circa tre milioni di persone e l’aumento annuale è vicino alle diecimila unità. Solo un terzo delle persone affette da anoressia e bulimia arriva all’attenzione degli psicoterapeuti e dei servizi sanitari: per questo FIDA ritiene importante facilitare l’accesso alla cura.

La Giornata nazionale del fiocchetto lilla è stata istituita per ricordare Giulia, morta per le conseguenze dei disturbi alimentari il 15 marzo 2011. La famiglia in suo nome ha fondato l’associazione Mi nutro di vita e ha promosso l’iniziativa, che FIDA è fiera di sostenere.

FIDA è presente in 8 città (Torino, Alessandria, Milano, Verona, Firenze, Ancona, Roma, Salerno) dove svolge attività di prevenzione e formazione rivolte a famiglie, scuole, strutture sanitarie pubbliche e private. La Federazione riunisce associazioni costituite da psicologi, psicoterapeuti, medici, nutrizionisti e psichiatri con lunga esperienza nella cura dei disturbi alimentari. Obiettivo della Federazione è diffondere il modello multidisciplinare integrato di cura e un approccio psicoanalitico al trattamento di queste patologie.

Sul sito www.fidadisturbialimentari.it informazioni sui disordini del comportamento alimentare e sulle attività promosse da FIDA e dalle associate.

 

Scarica la versione pdf  del comunicato stampa.

Il peso del corpo: l’obesità infantile e l’obesità adulta

Obesità Ancona - Centro HETA - FIDA Disturbi Alimentari Obesità Ancona - Centro HETA - FIDA Disturbi Alimentari

Comunicato Stampa del 15 Maggio 2013

[message type=”custom”]
Centro HETA – FIDA Ancona Perugia
Il peso del corpo: l’obesità infantile e l’obesità adulta
Cause e cure di una patologia sempre più attuale.
Un incontro con gli esperti aperto a tutti e particolarmente rivolto a genitori, insegnanti, pediatri e a chi vive il problema dell’obesità.
Mercoledì 15 Maggio 2013 – ore 17.30
Centro Heta – Piazza A. Diaz 2, Ancona
[/message]

Il giorno 15 Maggio alle ore 17,30, si terrà ad Ancona, presso la Sala Conferenze del Centro HETA – Centro Multidisciplinare per il Disagio Psichico e i Disturbi Alimentari, Piazza A. Diaz, 2, la terza e ultima conferenza promossa dall’Associazione Heta e dalla Federfarma della Provincia di Ancona nell’ambito della Giornata Nazionale contro i Disturbi del Comportamento Alimentare dal titolo “Il peso del corpo: l’obesità infantile e l’obesità adulta”.

I relatori presenti sono: Cristina Quinquinio, psicoterapeuta HETA, Anna Cester Pediatra e Rosaria Parisi nutrizionista. Introdurrà i lavori la Vicepresidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche Paola Giorgi, che più volte ha dato segno di sensibilità sui DCA portando alla luce anche la sua passata esperienza personale.

Dopo aver trattato la problematica delle ossessioni alimentari quali anoressia e bulimia e affrontato il tema dell’infanzia e all’adolescenza, in questo terzo incontro verrà posta una luce sul tema oggi sempre più rilevante e diffuso dell’obesità infantile e adulta.

Gli esperti, a partire da un orientamento psicoanalitico, affronteranno la tematica sia dal punto di vista delle cause (biologiche, psicologiche, sociali) sia dal punto di vista delle possibili cure da mettere in campo che esulano dal solo riferimento alla dieta o aumento dell’attività fisica, ma implicano un lavoro più profondo e complessivo con la persona o con i familiari quando si tratta di un minore.Sono temi che non riguardano solo la bilancia e la tavola, ma che chiamano in causa modelli di riferimento, autostima, relazioni con gli altri.

L’incontro è aperto alla cittadinanza e rivolto in particolare agli adulti di riferimento dei bambini con problemi di obesità (genitori, pediatri, insegnanti) e alle persone che questa problematica la vivono da tempo e non hanno trovato un riscontro verso il suo superamento.

Per informazioni: Centro HETA – associato a FIDA – Piazza Diaz 2, Ancona, tel. 07131868

Scarica la versione pdf

Giornata del fiocchetto lilla contro disturbi alimentari: FIDA aderisce con open day e consulenze gratuite anche a Firenze

Giornata del fiocchetto lilla contro i disturbi alimentari Giornata del fiocchetto lilla contro i disturbi alimentari

Comunicato Stampa del 15 Marzo 2013 

[message type=”custom”]
Dedalo – FIDA Firenze

Giornata del fiocchetto lilla contro disturbi alimentari:
FIDA aderisce con open day e consulenze gratuite anche a Firenze
[/message]

La Federazione Italiana Disturbi Alimentari (FIDA) aderisce alla seconda Giornata nazionale del fiocchetto lilla, dedicata alla prevenzione di anoressia, bulimia, obesità e di tutte le patologie legate ai disturbi del comportamento alimentare (DCA).

Venerdì 15 Marzo 2013 le associazioni riunite in FIDA, in varie città italiane, metteranno a disposizione le proprie équipe (formate da Psicologi, Psicoterapeuti, Medici, Nutrizionisti e Psichiatri) per colloqui e consulenze gratuiti. L’associata fiorentina Dedalo (via Masaccio 116 Firenze) aderisce: l’équipe offre colloqui informativi gratuiti su prenotazione, per la prevenzione e la sensibilizzazione sui disturbi della condotta alimentare, tel. 327.1272917, email [email protected].

In Italia soffrono di DCA quasi 10 ragazze su 100 tra i 12 e i 25 anni (1-2 nelle forme più gravi). Il rischio di morte è 12 volte maggiore rispetto a quello degli altri coetanei. Il fenomeno interessa anche i maschi per un totale di circa tre milioni di persone e l’aumento annuale è vicino alle diecimila unità. Solo un terzo delle persone affette da anoressia e bulimia arriva all’attenzione degli psicoterapeuti e dei servizi sanitari: per questo FIDA ritiene importante facilitare l’accesso alla cura.

La Giornata nazionale del fiocchetto lilla è stata istituita per ricordare Giulia, morta per le conseguenze dei disturbi alimentari il 15 marzo 2011. La famiglia in suo nome ha fondato l’associazione Mi nutro di vita e ha promosso l’iniziativa, che FIDA è fiera di sostenere.

FIDA è presente in 8 città (Torino, Alessandria, Milano, Verona, Firenze, Ancona, Roma, Salerno) dove svolge attività di prevenzione e formazione rivolte a famiglie, scuole, strutture sanitarie pubbliche e private. La Federazione riunisce associazioni costituite da psicologi, psicoterapeuti, medici, nutrizionisti e psichiatri con lunga esperienza nella cura dei disturbi alimentari. Obiettivo della Federazione è diffondere il modello multidisciplinare integrato di cura e un approccio psicoanalitico al trattamento di queste patologie.

Sul sito www.fidadisturbialimentari.it informazioni sui disordini del comportamento alimentare e sulle attività promosse da FIDA e dalle associate.

Scarica la versione pdf

Inaugurazione FIDA – DAI Comunicato stampa

Comunicato stampa

Giovedì 19 Aprile, alle ore 17.30, si terrà una conferenza stampa di presentazione della Federazione Italiana Disturbi Alimentari, FIDA.

La Federazione riunisce associazioni costituite da psicoterapeuti e altri esperti con lunga esperienza nell’ambito della prevenzione e della cura dei disturbi del comportamento alimentare (DCA). Nella stessa occasione si inaugurano la sede e l’attività dell’Associazione DAI (Disturbi alimentari in Istituzione), riferimento romano della Federazione.

La presentazione è affidata alla Psicoanalista Flaminia Cordeschi, presidente FIDA e DAI, mentre la tavola rotonda, coordinata da Ilaria  Sotis, è dedicata agli attuali modelli culturali che favoriscono anoressia, bulimia e obesità e alle risposte delle istituzioni pubbliche e private.

Intervengono Domenico Cosenza, dell’Università di Pavia; Laura Dalla Ragione, del Centro disturbi del comportamento alimentare di Todi; Giovanna Melandri, già ministro per le Politiche Giovanili; Giorgia Meloni, già ministro per la Gioventù; Anna Maria Speranza, della Sapienza Università di Roma.

“Anoressia, bulimia, obesità e gli altri disturbi del comportamento alimentare sono anzitutto patologie psichiche complesse, che incidono però pesantemente sulla salute del corpo”, commenta Flaminia Cordeschi. “Il problema – aggiunge – si riflette negativamente anche sulla vita di relazione e colpisce adolescenti e giovani donne in misura superiore rispetto a quella degli adulti e dei maschi, anche se si sta assistendo all’estendersi del disturbo all’età adulta e all’aumento dell’incidenza negli uomini”.

La Dott. Cordeschi ricorda poi i dati del Ministero della Salute sulla diffusione del fenomeno in Italia: “quasi 10 ragazze su 100  tra i 12 e i 25 anni  soffrono di questi disturbi, 1-2 nelle forme più gravi. Il rischio di morte è 12 volte maggiore rispetto a quello degli altri coetanei. Complessivamente, anoressia, bulimia e obesità interessano circa tre milioni di persone, con un aumento annuale vicino alle diecimila unità. Nel Lazio – conclude – si stima che circa 50.000 persone siano affette da DCA nella fascia tra i 12 e i 25 anni”.

La Federazione costituisce una rete privata a livello nazionale in grado di affiancare le istituzioni pubbliche, spesso con risorse umane ed economiche  insufficienti, nell’affrontare i disturbi del comportamento alimentare. FIDA è presente in 8 città italiane (Torino, Alessandria, Milano, Verona, Firenze, Ancona, Roma, Salerno) e svolge attività di formazione degli addetti, di prevenzione rivolta a famiglie, scuole, strutture sanitarie, di promozione di un modello multidisciplinare per la cura dei DCA che utilizza competenze diverse (Psicologi, Medici, Nutrizionisti e Psichiatri) integrate in un approccio di tipo psicoanalitico.

L’incontro si svolge nella sede romana di FIDA e di DAI in Via Sallustiana, 1A con la presenza dei presidenti delle sedi locali. È anche l’occasione per far conoscere il sito www.fidadisturbialimentari.it, dove si possono trovare tutte le informazioni sui disordini del comportamento alimentare e sulle attività promosse dalla Federazione.

Dalle 19 alle 22, brindisi augurale.

Roma, 4 aprile 2012

Per informazioni: [email protected]