AL DI LÀ DEL CIBO E DELL’IMMAGINE: I GIOVANI. Consegna totem Bettino Padovano

CONSEGNA DEI TOTEM NELLE SCUOLE SUPERIORI DI SENIGALLIA

“Io non volevo dimagrire, io volevo sparire” (Silvia)

I sintomi alimentari, ampiamente diffusi oggi soprattutto tra i giovani con esordi sempre più precoci, ma presenti in tutte le fasce d’età, rappresentano problematiche complesse che, seppur molto conosciute, riscontrano ancora numerosissime difficoltà inerenti alla comprensione del disturbo. Le modalità che lo accompagnano rappresentano importanti campanelli di allarme di un disagio profondo, di un vuoto incolmabile del quale il corpo si rende il portavoce; è proprio quando la parola, o qualsiasi altra forma espressiva, viene meno, che il sintomo si produce attraverso la sfera corporea.

Nei soggetti che sviluppano problematiche relative all’alimentazione o dell’immagine corporea, il corpo attaccato, controllato, idealizzato, è rappresentate di un altro piano di discorso, è un corpo che parla e dice altro da quello che si vede. Pertanto, è necessario focalizzare l’attenzione sull’individuo, sulla soggettività e sul valore del suo sintomo, per far sì che emerga al di là del vuoto e della sofferenza.

Nell’ambito del progetto “Aldilà del cibo e dell’immagine: i giovani”, promosso e realizzato dal Rotaract di Senigallia in collaborazione con il Centro Heta, (con il patrocinio del comune di Senigallia e grazie alla Deutsche Bank come sponsor), giovedì 13 Febbraio avverrà la consegna di uno dei totem di sensibilizzazione all’Istituto Superiore Bettino Padovano di Senigallia.

Nell’incontro, in cui saranno presenti un centinaio di ragazzi, la Dott.ssa Giuliana Capannelli, presidente del Centro Heta e Federico Paino, vicepresidente dell’Associazione, parleranno agli studenti dell’esperienza nel campo del trattamento dei Disturbi alimentari e del disagio psichico con particolare attenzione ai sintomi contemporanei.

Verranno inoltre proiettati spezzoni dal Documentario “EAT ME” prodotto dall’Associazione Heta nell’ambito del progetto di prevenzione, sensibilizzazione e promozione della salute rivolto agli studenti.

L’iniziativa intende fornire spunti di riflessione ai ragazzi, ma anche agli insegnanti e ai genitori su una problematica sempre più diffusa, a sostegno della quale sono fondamentali interventi di prevenzione e informazione mirati e tempestivi. Il Centro Heta, con sede ad Ancona ma presente anche a Senigallia, in Umbria e in Romagna, si occupa di disagio psichico e disturbi del comportamento alimentare intervenendo con percorsi clinici-terapeutici a sostegno di pazienti e familiari e con attività di prevenzione, sensibilizzazione, formazione e ricerca, nonché attraverso molteplici collaborazioni con enti, scuole e università.

Per informazioni e contatti: Centro Heta  071.31868 – 380.2118180  email: [email protected] sito :www.centroheta.it