Contatta il nostro Centro: 380.2118180




“Voi non la conoscete” di C. Comencini

Parole chiave: sguardo, conoscere, amore.

Sapevo già che la scrittrice aveva qualcosa da dire.
Ero già stata colpita dal suo stile, che non si spaventa di usare parole nette e taglienti per raccontare ciò che fa male davvero: il sesso, l’amore, la vita, il bisogno di un uomo o di uno sguardo.
Nadia, la protagonista, in carcere per una rapina, scopre a poco a poco, al ritmo di poche sedute da uno psicologo intrise di desiderio e diffidenza, che nella sua vita non si è mai sentita libera.
A partire dalla sua posizione di allieva di una madre maestra di odio per l’altro sesso.
Nadia si interroga sul suo essere donna: su quello che ha significato per lei, la sua personale traduzione della parola DONNA.
Non è proprio così immediato per nessuno, avrei voluto rassicurarla, dato che si tratta di organizzare/articolare il proprio desiderio intorno ad una mancanza.
“Le donne hanno bisogno di qualcuno che le colmi”
“Tutta la vita mi ero sentita così, esclusa dall’amore”
“Sono una povera scema in cerca di uno sguardo”
“A una femmina non devi dire molto: lo capisce presto che deve mentire, piacere, rinunciare e seppellire la rabbia dentro di sé”
Credo che a poche persone queste frasi non risuonino in maniera storta, dolorosa, devastante nel mio caso.
Ho potuto però commuovermi nel finale (che non è che l’inizio per lei) quando Nadia si rende conto che il dottore in realtà è “il primo uomo che vuole conoscerla”.
Mi sono rivista quando un anno fa, in seduta, dissi a mezza bocca alla mia analista:
“A volte mi sembra come se lei sia l’unica che desidera e non si spaventa di (ri)conoscermi davvero.”

Giulia T.

Piazza Armando Diaz, 2 - 60123 - Ancona - [t] 071.31868 - ancona@fidadisturbialimentari.it - Mappa del Sito | Note legali e privacy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o un pulsante o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close