“Nessuno sa di noi” di S. Sparaco

PAROLE CHIAVE: Maternità, Dolore, Coraggio

 

Questa è la storia di una maternità cercata da tanto tempo.

Vista come obbiettivo da raggiungere al di là della coppia, anche attraverso il “sesso a comando”.

Ma è anche una storia di una maternità interrotta mediante un aborto terapeutico alla ventinovesima settimana, a causa di una diagnosi di displasia scheletrica.

Posso dire che questo romanzo è tutto tranne una storia di una maternità MANCATA.

Perchè Lorenzo è esistito, nelle parole e nei desideri dei genitori prima, nel ventre materno poi.

La nostra protagonista infatti, ci metterà del tempo, prima di riconoscersi come madre-a-tutti-gli-effetti.

E  prima di riuscire ad  accettare di essere stata messa  di fronte ad una scelta complicata, difficile, estremamente dolorosa e assolutamente INGIUDICABILE da chi sta fuori.

Infatti sarà solo quando il suo essere madre di Lorenzo potrà prendere consistenza dentro di lei senza distruggerla, che la vita tornerà di nuovo ad abitarla.

 

Giulia T.