Contatta il nostro Centro: 380.2118180




“Lettere a un giovane poeta” di R. M. Rilke

CONSIGLIATO ai giovani

PAROLE CHIAVE: pazienza, difficile, solitudine

 

Famoso (e a mio avviso ancora estremamente attuale) carteggio tra Rainer  Maria Rilke e Franz Xaver Kappus dove il poeta  trasmette, oltre ai principi della sua poetica, anche numerosi insegnamenti di tipo spirituale.

Il libro evidenzia chiaramente come il processo di crescita individuale si articoli intorno a tre concetti fondamentali:” il difficile”, “la solitudine” e “la pazienza”.
Per Rilke la gente attraverso le convenzioni ha risolto tutto secondo la “facilita’” mentre, al contrario, per potersi aprire “al nuovo” dentro di sè è necessario attenersi al principio del “difficile” che implica  necessariamente dover fronteggiare argomenti delicati come l’amore e il “gravoso sesso”.
Egli, inoltre, suggerisce a Kappus che organizzare la propria vita secondo il “difficile”, si traduce nel saper accogliere senza riserve il tempo dell’apprendistato nei suoi caratteri di “tempo lungo e chiuso al mondo“.
In altre parole riuscire ad “amare la solitudine e portare il dolore che essa procura con melodioso lamento“.
E’ davvero ben concepito, a mio avviso, l’inusuale accostamento della parola dolore all’aggettivo melodioso che rimanda in ogni caso a qualcosa di ritmico, cadenzato persino armonico.
Tirando le conclusioni non bisogna avere fretta, anzi direi che il poeta in una lettera afferma con forza che “la pazienza è tutto!”
Non è necessario quindi,  incalzare gli eventi cercando risposte anzitempo ma limitarsi a vivere le domande, con “la pazienza del malato che deve aiutare il suo organismo ad essere malato, a vivere tutta la malattia e a farla erompere
perchè questo è il suo progresso“.
O, riprendendo un’altra espressione utilizzata dal poeta, possedere “la pazienza sufficiente a sopportare”  che implica potere e saper attendere il momento in cui il peso dell’angoscia diventa  cosi insopportabilmente pesante da capovolgersi, poi, nel suo esatto contrario.

 

Giulia T.

 

Piazza Armando Diaz, 2 - 60123 - Ancona - [t] 071.31868 - ancona@fidadisturbialimentari.it - Mappa del Sito | Note legali e privacy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o un pulsante o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close