MIND THE GAPP 2.0 – Ascolto, cura e condivisione: progetto in rete in risposta al disagio adolescenziale e genitoriale

Dal 2012, grazie ai co-finanziamenti della Fondazione SociAL e alle partnership di Associazioni e Istituzioni del territorio, l’Associazione GAPP ha promosso progetti volti a rispondere al disagio di minori e famiglie che si trovano in situazioni di svantaggio socio-economico, considerando la scelta della cura come un diritto fondamentale.

Sono state pensate e attivate diverse edizioni di “Mind The Gapp” che oggi prosegue, con i suoi interventi multidisciplinari, grazie ai contributi delle Fondazioni CRT (Torino) e CRAL (Alessandria). Quella del 2018 ha offerto ed offre un percorso terapeutico individualizzato ad orientamento psicodinamico con interventi psico-educativi a minori, giovani adulti e famiglie in difficoltà socio-economica, ospiti di comunità educative o in carico ai Servizi Sociali, utenti con disturbi alimentari e/o con difficoltà psicologiche, relazionali, scolastiche.  Dal mese di marzo 2017 ad oggi sono stati attivati 34 dispositivi clinici individuali (psicoterapia, sostegno psicologico e genitoriale) e 17 laboratori psico-educativi per un totale di percorsi terapeutici pari a 51. L’utenza complessiva del progetto è stata dunque pari a 42 utenti, di cui 26 di età compresa tra i 5 e i 25 anni e 16 genitori. Ad oggi continuano i percorsi psicoterapici, di supporto psicologico e genitoriale e i laboratori di sostegno scolastico e pasto condiviso per 21 adolescenti e 13 nuclei famigliari.

Ringraziamo CSVAA per lo spazio che ci ha dedicato:

https://www.csvastialessandria.it/2019/6/27/mind-the-gapp-20—ascolto–cura-e-condivisione-progetto-in-rete-in-risposta-al-disagio-adolescenziale-e-genitoriale