Il ragazzo con la bicicletta

Il ragazzo con la bicicletta, un film di Jean-Pierre e Luc Dardenne, 2011.

“Il ragazzo con la bicicletta” è un film sul padre nella contemporaneità.

Il protagonista è un ragazzo di 12 anni alle prese con quella che si potrebbe definire “la ricerca del padre”, ossia la ricerca di qualcuno che con il proprio desiderio crei un posto per il soggetto che è venuto al mondo. Se da un lato l’appello di Cyril al padre naturale è insistente, fino a diventare disperato e a spingerlo verso agiti che mettono a rischio la sua vita, dall’altro egli fa un incontro. Sarà necessario un tempo, che traccia una sorta di percorso soggettivo di Cyril, per fare una scelta. Un tempo che gli consentirà di vedere e riconoscere che accanto a lui c’è qualcuno, che pur non essendo il padre naturale, gli ha fatto spazio a partire dal proprio desiderio.

È un film che mette bene in luce la disgiunzione che ben conosciamo tra il padre naturale e la funzione simbolica del padre. È solo quest’ultima che permette di fare un posto al soggetto a partire da un desiderio particolare.

È un film che non si limita, come tanti altri, a fotografare realisticamente quella che si potrebbe definire “la crisi del padre” nel mondo contemporaneo. Qui troviamo qualcosa di più, una risposta, una possibile soluzione, che non lasci il soggetto solo con la sua disperazione.

Dott. Ezio De Francesco