Disturbi Psicosomatici

I Disturbi Psicosomatici sono delle vere e proprie malattie che producono danni a livello organico e sono causate o aggravate da fattori emotivi.
I sintomi psicosomatici si possono manifestare nell’apparato gastrointestinale con gastrite e colite ulcerosa; nell’apparato cardiocircolatorio con tachicardia, aritmia, cardiopatia ischemica e ipertensione; nell’apparato respiratorio con asma bronchiale; nell’apparato urogenitale con dolori mestruali, impotenza, eiaculazione precoce, anorgasmia ed enuresi; nel sistema cutaneo con psoriasi, acne, dermatite atopica, prurito, orticaria e sudorazione profusa; nel sistema muscolo-scheletrico e nell’alimentazione.
I sintomi psicosomatici possono essere associati alla depressione e ai disturbi d’ansia.
Questo disturbo può essere inteso come un meccanismo di difesa che protegge da emozioni dolorose e intollerabili e utilizza il corpo per manifestarle.
I disturbi più diffusi sono l’ipocondria e il disturbo dismorfofobico caratterizzato da un’eccessiva focalizzazione su un difetto fisico che impedisce la normale vita personale, relazionale e sociale.
La cura psicologica presenta delle difficoltà perché queste persone hanno grandi difficoltà a riconoscere il disturbo organico originato da problematiche psicologiche.