Attacchi di panico

Gli attacchi di panico durano solo alcuni minuti, ma lasciano la persona che ne è stata colpita in una profonda angoscia e paura.

Oltre alla sensazione di soffocamento, tremore, vertigini, sudorazione e tachicardia, provocano una sensazione di morte imminente e una completa perdita di controllo.

Gli attacchi di panico sembrano “nascere dal nulla” lasciando in questi soggetti l’ansia e il terrore che l’esperienza si possa ripetere senza sapere dove e quando avverrà l’attacco successivo.

Si instaura così una sorta di “Paura della Paura” che porta le persone alla disperazione. Quest’angoscia e paura costringe questi soggetti a controllare le situazioni che potrebbero metterli in pericolo portandoli così a rinunciare a molte attività.

Se i farmaci possono aiutare a tenere sotto controllo gli attacchi di panico, i problemi psicologici sottostanti a questi disturbi necessitano di essere affrontati.