Contatta il nostro Centro: 011.7719091




Margherita Dolcevita

“Margherita Dolcevita” , S. Benni, ed. Feltrinelli

“Dentro un raggio di sole che entra dalla finestra talvolta vediamo la vita nell’aria.

E la chiamiamo polvere”

Margherita Dolcevita è la voce narrante e la protagonista di una storia appassionante e tragicomica.

Una quattordicenne cicciottella e riccioluta decisamente stravagante che attraverso una fantasia ironica e acuta trova la giusta grinta per affrontare le difficoltà tipiche (e non) di una “bambina in scadenza”, come lei stessa si definisce. Vive in una casa immersa in un’area verde, al confine con la città, non ancora contaminato da essa, assieme alla sua ancor più stravagante famiglia: Papà Fausto che ripara gli oggetti più inutili convinto che persino le cose abbiano un’anima; mamma Emma, casalinga a tempo pieno e fumatrice di sigarette virtuali; Giacinto, diciottenne brufoloso e ultrà di una squadra di calcio perdente e il fratello minore Erminio, considerato il genio della famiglia. In soffitta vive il saggio nonno Socrate che passa il suo tempo a tentare di immunizzarsi ad un eventuale avvelenamento attraverso dosi omeopatiche di sostanze tossiche.

Margherita ha anche un fedele “cancatalogo” di nome Pisolo (“perché più che un incrocio è veramente un catalogo di tutte le razze canine e animali e forse vegetali apparse sulla Terra”) e un’amica immaginaria “la Bambina di polvere”.

Conoscendo Benni l’originalità dei personaggi, è solo l’inizio di una serie di stranezze e bizzarre vicende.

La serenità della famiglia e la sua originale routine vengono minacciate dall’arrivo dei nuovi vicini, i Del Bene, una ricca e misteriosa famiglia, portatrice di modernità e progresso tecnologico. Improvvisamente, Margherita assiste alla disgregazione del suo mondo quasi incantato. Tutto attorno a lei cambia al contatto con la novità. Lei però non rimane inerme e non si fa imbambolare dai tentativi di “corruzione” dei suoi nuovi vicini, che di positivo sembrano avere soltanto il cognome.

La storia, ad un certo punto, cambia decisamente tono con risvolti inaspettati e Margherita si trasforma diventando una giovane detective.

Una piacevole storiella di poco conto?

Niente affatto.

Il titolo trae in inganno.

È il perfetto connubio fra comicità e denuncia che rendono uniche le storie e lo stile di Benni, che stimola la sensibilità e la riflessione del lettore su temi complessi e attuali.

L’autore è sempre capace di spiazzare con dialoghi spiritosi e giochi di parole strabilianti, attraverso aneddoti spesso ingenui ma accattivanti, senza mai dover ricorrere alla volgarità. Eppure, fra una risata e l’altra, sa descrivere ingegnosamente la realtà piena di contraddizioni e chiaroscuri che ci appartiene, evidenziando i compromessi a cui a volte si scende per raggiungere un paradiso fatto di notorietà, lusso e benessere, ma reso infernale da una sorta di omologazione umana un po’ spaventosa.

E spesso ci si accorge, come suggerisce in modo agrodolce il libro, che chi prova a ribellarsi al reclutamento di un tale esercito mondano, viene additato come strano o addirittura come anormale…

Il diverso viene respinto, è tenuto lontano, fa paura e turba.

Margherita in ogni modo, a suo modo, resiste e tenta di ribellarsi.

Via Felice Cordero di Pamparato, 6 - 10143 - Torino - [t] 011-7719091 - torino@fidadisturbialimentari.it - Mappa del Sito | Note legali e privacy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o un pulsante o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close